sCripta

Diario clandestino di un cronista precario

di Giuseppe Manzo

Un’autobomba piazzata in pieno centro storico. Un intero quartiere che assalta e dà fuoco ad un campo rom. Le violente proteste per la riapertura di una mega discarica di monnezza. Tutto questo, e molto altro, è stata Napoli nel 2008. A scendere nelle viscere di una metropoli con troppi sogni ma senza più speranze, un giovane cronista precario. Questo è il diario di bordo di una vita in cui si scontrano la passione per un giornalismo che non ripaga, con l’esigenza di far quadrare i conti a fine mese. Perché dietro ogni storia c’è sempre la propria storia che merita di essere raccontata.

978-88-97121-03-9
Collana Palpiti
Formato 13×20
Pagine 112
Prezzo €11,00

cop-scripta-tr

Giuseppe Manzo

è giornalista pubblicista (precario) e docente di lettere (precario). Ha lavorato come redattore al quotidiano “La Verità-Napolipiù”, collaborato con il mensile “Tempi Cilento” e nel 2008-2009 ha insegnato Lettere in una scuola media in provincia di Milano. Attualmente è responsabile dell’Ufficio Comunicazione di Legacoopsociali; collabora con il “Corriere del Mezzogiorno” e alcune riviste. Questo è il suo primo libro.