Quindici passi

Romanzo sul carcere

di Andrea Di Strada

Andrea è un giovane come tanti che si avvicina al mondo della droga, ma presto cade nella spirale della tossicodipendenza diventando vittima e protagonista di avvenimenti sempre più drammatici, fino a commettere un omicidio. Finisce in carcere e conosce un mondo nascosto alla realtà, un mondo fatto di solidarietà fra uomini che condividono un destino duro e spietato. Una contingente introspezione diventa dunque il suo riscatto: attraverso un ambizioso percorso di autocoscienza critica si trova a dialogare con i propri limiti, rivoluzionando la propria esistenza. Una storia dura sulla vita in carcere, senza fronzoli, che s’inserisce nella miglior tradizione del romanzo verità.

ISBN 978-8897121633
Collana Narratopoli
Formato 14,5×21
Pagine 136

cop-quindici-350x539

Andrea Di Strada

è nato nel 1974 a Tribano, nella provincia di Padova. Nel 1997 fa parte del gruppo fondatore della redazione di Ristretti Orizzonti, rivista bimestrale realizzata all’interno della Casa di Reclusione di Padova, e dell’associazione Granello di Senape. Dopo aver collaborato per anni alla realizzazione della rivista Ristretti Orizzonti, oggi Andrea è responsabile dello Sportello Avvocato di Strada e Psicologo di Strada Padova.