L’isola delle femmine 22 racconti sul femminicidio

di Peppe Lanzetta

Peppe Lanzetta racconta la violenza sulle donne con storie di vita vera legate dal filo rosso del femminicidio, un tragico fenomeno dei tempi moderni.

La quarta

L’Isola delle Femmine non è soltanto un luogo geografico in cui è ambientato uno dei racconti, ma è una metafora con cui l’autore ci presenta l’Italia attraverso storie di vita quotidiana e ordinaria follia.
Da quel ramo del lago di Como a Brindisi, da Alghero a Mondello, da Rossano Calabro ad Aquilonia, i racconti delle vite di uomini e donne attraversano la penisola legate dal filo rosso sangue del femminicidio.
Storie di amori platonici (Agnese dolce Agnese), tragici e impossibili (Il sogno di Luana), storie di sesso e tradimenti (L’anniversario), di violenza nuda e cruda (Gilda), di stalking (Gola profonda) e di passioni senza età (Capoccacia di Alghero). Lanzetta offre al lettore stralci di vita vera, di vizi e virtù, di emozioni profonde raccontate senza censura con lo stile inconfondibile che lo ha reso unico nel panorama letterario italiano.

cop_isola

ISBN 978-88-6872-020-9
Collana L’Arcobaleno
Formato 13×20 con alette
Pagine 128
Prezzo 10€

Peppe Lanzetta (Napoli, 1956) è scrittore, attore e drammaturgo. Debutta sulla scena teatrale nel 1983 con Napoletano pentito, a cui fanno seguito: Bombatomica e Roipnol (entrambi del 1984), Il vangelo secondo Lanzetta (1986), Lenny (1988), Caro Achille ti scrivo (1990), Il gallo cantò (1993), Il peggio di Lanzetta (1993), Tropico di Napoli (1998), Ridateci i sogni (2001) e L’Opera di periferia (2006). Ha vinto con Malaluna il premio Olimpici del Teatro 2004. Ha collaborato come autore di testi con vari musicisti tra cui: Edoardo Bennato, Tullio de Piscopo, James Senese, Enzo Avitabile, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Franco Ricciardi, Massimo Severino e Franco Battiato. Attore e autore anche per cinema e televisione, ha lavorato con registi come Sorrentino, Piscicelli, Tornatore, Cavani, De Crescenzo, Loy, Martone, Asia Argento, Scimeca e Abel Ferrara. Ha pubblicato Una vita postdatata (Interlinea 1991, poi Universale economica Feltrinelli 1998), Figli di un Bronx minore (Universale economica Feltrinelli 1993), Un Messico Napoletano (Universale economica Feltrinelli 1994), Incendiami la vita (Baldini & Castoldi 1996, poi Universale economica Feltrinelli 2007), In gita a Napoli (Paravia 1997), Un amore a termine (Baldini & Castoldi 1998), Tropico di Napoli (Feltrinelli 2000), Ridateci i sogni. Ballate (Universale economica Feltrinelli 2002), Giugno Picasso (Feltrinelli 2006, premio Domenico Rea), Racconti disperati (Tullio Pironti Editore 2010), InferNapoli (Garzanti 2011 Premio Frignano) e Pane e peperoni (a est dell’equatore 2012). InferNapoli (Garzanti 2011 Premio Frignano) e Pane e peperoni (a est dell’equatore 2012). Nel 2013, per Edizioni Cento Autori, sono usciti i romanzi Sognando l’Avana (2013) e Il cavallo di ritorno. La prima indagine del commissario Peppenella (2014) e la riedizione dell’antologia Figli di un Bronx minore (2014).