Gocce nere

di Valerio Evangelisti

In un futuro non troppo lontano, un regime informatico globale governa la vita dei cittadini attraverso il Vortex, una gigantesca stazione orbitale che per conto dell’ONU gestisce tutte le reti di informazione. A combattere questa forma di dittatura sono solo alcuni nuclei di guerriglieri sparsi per il mondo, che hanno creato una loro rete di comunicazione denominata Resyst. La fuga di un detenuto da un carcere di massima sicurezza in Giappone sembra il preludio ad un’azione sovversiva mondiale che avrà il suo culmine nel nuovo carcere brasiliano di Sepultura, dove si nasconde un terribile segreto…

libro-gocce-nere-evangelisti

ISBN 978-88-6872-076-6
Collana L’Arcobaleno
Formato 13×20
Pagine 224

 Dall’Autore della Saga dell’Inquisitore Eymerich, un romanzo su un futuro apocalittico in cui la libertà dell’uomo è la posta in gioco tra anarchia e dominio delle reti di comunicazioni

autore-valerio-evangelisti
Valerio Evangelisti è nato a Bologna nel 1952. Dopo avere pubblicato volumi e saggi di storia, si è dedicato interamente alla narrativa. Nel 1994 è uscito il suo primo romanzo, Nicolas Eymerich, inquisitore, che ha vinto il premio Urania. Per Mondadori sono seguiti Le catene di Eymerich (1995), Il corpo e il sangue di Eymerich (1996), Il mistero dell’inquisitore Eymerich (1996), Cherudek (1997), Picatrix, la scala per l’inferno (1998), Magus. Il romanzo di Nostradamus (tre volumi, 1999), Il castello di Eymerich (2001), Mater Terribilis(2002), La furia di Eymerich (fumetto illustrato da Francesco Mattioli, 2003), Antracite (2003), Noi saremo tutto (2004), Il collare di fuoco (2005), Il collare spezzato (2006), La luce di Orione (2007), Controinsurrezioni (2008, con Antonio Moresco), Tortuga (2008), Veracruz (2009), Rex Tremendae Maiestatis (2010), One Big Union (2011), Cartagena. Gli ultimi della Tortuga (2012) e i tre volumi de Il Sole dell’Avvenire: Vivere lavorando o morire combattendo (2013), Chi ha del ferro ha del pane (2014) e Nella notte ci guidano le stelle (2016). Per Einaudi ha pubblicato Metallo urlante (1998) e Black Flag (2002). Giunti ha pubblicato Day Hospital (2012), cronaca della battaglia vittoriosa dell’autore contro una malattia letale. Ha vinto numerosi premi internazionali, sia come scrittore che come sceneggiatore radiofonico. È tradotto in una quindicina di lingue. Ha fondato, e dirige, la notissima e-zine politico-letteraria “Carmilla” (www.carmillaonline.com).

Rassegna stampa

IL MATTINO

ROMA


L’AMICA DEI LIBRI 24-11-16

QUATTROCHIACCHIEREINCOMPAGNIA 09-01-2017

DAL FURORE DI AVER LIBRI 28-10-16

LETTERATURA E CINEMA 

LIBRI DI BORDO 25-09-16

IL SUB 19/09/16